dal 1913

PM

BTA

JTI

ALTRE MARCHE

FUMARE UN SIGARO

Nell'amibto della nostra attività in qualità di grossista di sigarette sul territorio ci pregiamo di presentarvi le marche e sottomarche che portiamo in stock e che, con un semplice codice QR possono venir ordinate con il nuovo sistema nell area protetta dedicata ai canali di vendita.

NOVITÀ

AZIONI

Tagliarlo

 

Il taglio dovrebbe essere effettuato appena al di sopra della linea dove il gorro incontra la fascia (sui figurados a circa 3 mm da quel punto).

L’obiettivo è semplice. È necessario creare un’apertura sufficientemente ampia per garantire un tiraggio libero, pur mantenendo abbastanza spazio in modo tale che la fascia non si disfi.

Esistono vari strumenti per tagliare un sigaro. Sono chiamati cortaperillas. Il più famoso è la ghigliottina con una o due lame. Esiste anche la forbice speciale per i sigari; un’altro tipo è il “cortador de troquel” (o de bala) con il suo coltello circolare: questa elimina la perilla del sigaro, ed ha il vantaggio di conservare la forma della stessa.

Non sono raccomandabili strumenti come taglio a forma di “V”, che tendono a rompere il gorro. Non si deve nemmeno perforare il gorro con un fiammifero o uno stuzzicadenti, visto che con questo si comprimerà la tripa formando un nodo che impedirà la boccata del sigaro.

Non rimuovere la anilla, potrebbe rovinarsi la capa.

Accenderlo

 

Vanno adottate due regole principali.

La prima è quella di accendere un sigaro con una fiamma inodore; si utilizzi sempre un accendino a gas butano, un fiammifero di legno o un pezzetto di lamina di cedro. E’ bene non utilizzare mai un accendino a benzina, un cerino o una candela poiché il suo aroma si impregnerà nel sigaro. La seconda regola è quella di prendersi il proprio tempo e realizzare una buona accensione. Non c’è nulla che possa rovinare il godimento di un sigaro come un’accensione scorretta. Visualizziamo di seguito, un piccolo “rituale” per realizzare sempre un’accensione corretta: Mantenga la Boquilla (parte dove si accende il sigaro) a circa 90 gradi dalla fiamma e lo faccia girare fino a quando la superficie è accesa in modo uniforme.   (Foto 3). Ponga il sigaro tra le sue labbra e, mantenendo la fiamma ad un centimetro dalla boquilla, aspiri fino a quando la fiamma non sia arrivata all’Habano (Foto 4). Continui il processo di rotazione dell’Habano. Soffi dolcemente sulla parte accesa dell’Habano per comprovare che sia acceso in modo uniforme.

Fumarlo

 

Un sigaro dovrebbe essere fumato lentamente. Dovrebbe essere sorseggiato piuttosto che aspirato con avidità o si rischia di provocarne il surriscaldamento, che potrebbe nuocere al gusto.

Non inali – ricordi che non sta fumando una sigaretta. Aspiri dolcemente fino a quando il fumo riempirà la bocca e arriverà alle sue papille gustative.

Si rilassi e assapori i sottili sapori ed aromi della ligada di questo sigaro.

Non faccia scivolare né cerchi di togliere l’anilla, visto che può correre il rischio di danneggiare la capa, e rovinare così il suo sigaro.

Non c’è alcun problema nel ritornare ad accendere il suo sigaro se si dovesse spegnere. Però prima tolga la cenere, altrimenti sarà difficile riaccenderlo.

Si può fumare un sigaro con pieno godimento, fino a tre quarti della sua misura. Non si preoccupi della cenere che si forma sul suo sigaro. Non si deve colpire nervosamente un sigaro per togliere la cenere, come si fa normalmente con una sigaretta. Lasci che la cenere cada da sola, preferibilmente su un posacenere.

 

COME FUMARE IL SIGARO

PRESERVARE

TAGLIO E

ACCENSIONE

MOROSOLI SA

Via Cortivallo 34

CH-6924 Sorengo

 

Tel. +41(0) 91 950 95 00

Fax +41(0) 91 950 95 21

 

 

Aperto dalle 08.00 alle 18.00

il venerdì fino alle 17.00

 

info@morosolisa.ch

www.morosolisa.ch

 

CANALI DI DISTRIBUZIONE:

(area protetta)

PRESETNI SU:

 

facebook

instagram

twitter